Hotmail.it

Il servizio di posta Hotmail è sicuramente uno dei più conosciuti al mondo e che è stato probabilmente il più usato almeno fino all’avvento di Gmail.

La famosa webmail nacque nel lontano 1995, da una idea di Jack Smith e Sabeer Bhatia che la proposero all’investitore Draper Fisher Jurvetson. A quell’epoca esistevano pochi esempi di Webmail, cioè di servizi che permettessero di vedere la posta elettronica in qualsiasi luogo senza avere nel pc un software configurato appositamente. Jurveston finanziò il progetto in cambio di un 15% della società e nel luglio 1996 fu lanciato. In un solo mese divenne un successo raggiungendo 100.000 utenti e 18 mesi dopo fu acquistata da Microsoft con 12 milioni di utenti attivi. Hotmail diventò quindi la più usata webmail, la prima diffusa su larga scala. In seguito divenne MSN Hotmail con l’abbinamento del servizio MSN Messenger, l’instant messaging che vantava milioni di utenti. La seconda evoluzione fu quella di Windows Live Hotmail, che aggregava servizi di posta, instant messaging, blog e spazio di archiviazione online, a disposizione sia gratis sia in versione premium.

Hotmail.it

http://hotmail.it

Oggi Hotmail è stata sostituita da Outlook.com ma è possibile ancora accedere al sito digitando l’indirizzo hotmail.com e sono ancora disponibili indirizzi di posta gratuita @hotmail, mentre non è più possibile crearne di nuovi con @msn o @live.  I dati di Outlook.com, che integra pienamente hotmail, sono impressionanti: si parla di oltre 420 milioni di utenti e 106 linguaggi disponibili. I punti di forza di Outlook sono la piena integrazione con Skype, che dopo essere stato acquisito dalla Microsoft, ha “mandato in pensione” il vecchio Windows Messenger.

Le principali caratteristiche sono:

  • Spazio illimitato per la casella di posta (sia in versione gratis, sia in quella a pagamento senza pubblicità)
  • Limite di 25 MB per gli allegati (anche qui per entrambe le versioni)
  • Possibilità di impostare diversi “alias”, cioè indirizzi di posta unici, relazionati però ad unico account di Outlook. Questo permette di gestire diverse email dallo stesso account senza dover rinunciare al controllo sulla propria privacy.
  • Apertura diretta degli allegati con i prodotti del pacchetto office, anteprima delle foto
  • Codici monouso per l’accesso in luoghi pubblici.
  • Possibilità di usare domini personalizzati
  • Controlli da tastiera per navigare anche senza mouse
  • Privacy elevata.

Sulla Privacy bisogna spendere qualche parola extra: la politica di Privacy di Hotmail/Outlook è specificamente disegnata per fare concorrenza a Google e Gmail: se infatti big G nella sua onnicomprensiva ed onnipotente politica di azione sul web, che si basa sulla scansione delle preferenze ed anche delle parole chiave delle email per dirigere la pubblicità all’utente, Microsoft ha assicurato che in nessun caso ci saranno scansioni di questo tipo all’interno dei suoi servizi di posta elettronica.